Archivio tag: Uomini

Questione meridionale

di

Ebbene sì, sono qui a confermare la ferale notizia di cui forse avete sentito a “Voyager”: i discutibili hanno davvero un nuovo autore. E quell’autore sono io.

Non le seghe, ma l’invidia delle dee

di

Tiresia l’indovino fu uomo per tutta la vita, ma per un breve periodo fu donna. A causa della sua posizione privilegiata di doppio osservatore, egli sapeva cose sul sesso che un uomo o… Continua a leggere

Lo stipendio delle donne

di

Stati Uniti. Nel 1980, lo stipendio medio femminile era il 65% di quello maschile. Nel 2000 è arrivato al 76%. Poi ha smesso di aumentare. (Fonte: Paula England) Ripeto. Poi. Ha. Smesso. Di.… Continua a leggere

Due dialoghi realmente avvenuti

di

Fra Intesomale e la povera I., anni fa. Lei: Hai paura delle donne intelligenti? Lui (guardandosi intorno e accennando a scattare in piedi): Oddio, sì, perché, ce n’è una in giro? Fra Intesomale… Continua a leggere

Il Bar Blu*

di

(*Questo è un racconto. Ha un inizio, una fine e dei sottintesi. Purtroppo, è anche molto introspettivo. Permette parziali identificazioni, talvolta le richiede. Viene raccontato attraverso gli occhi di una persona che parla… Continua a leggere

Le donne vanno temute – 3 (Ishtar e Gilgamesh)

di

Ishtar è bella. Non solo bella. Lei è la dea dell’amore fisico, è bella ed è una di quelle che se passano per strada ti si svita il collo. Una via di mezzo… Continua a leggere

Femminismo – redpoz ter: questioni ancora insolute

di

Il tema è ormai passato, ma mi riservo un’ultima battuta per sottoporvi un paio di questioni rimaste ancora insolute. Più come occasioni di riflessione che come risposte, a dire il vero. I temi… Continua a leggere

Capirsi non capirsi

di

Scivola piano piano, nel parlarsi, il significato della prima cosa detta. Per questo Emma B. dice che il senso della vita è un cuore grande e strano che pulsa di ogni cosa, l’amore… Continua a leggere

Voglio bene agli stupidi

di

Voglio bene agli stupidi, ai fragili, ai malati, voglio bene agli incerti, ai rifiutati, a quelli che non sono cibo per automobili, voglio bene agli sporchi, amo gli ignobili, i truffatori, i ladri,… Continua a leggere

Le donne vanno ascoltate – 2 (Artemisia)

di

Prima della battaglia, il re di Persia, Serse, riunisce i suoi consiglieri. Tutti maschi tranne uno, Artemisia, regina di Caria e satrapo dell’Impero. Serse, che è stupido, vuole affrontare i Greci per mare.… Continua a leggere

Le donne guariscono ogni cosa – 1 (Penelope)

di

Non taggo “femminismo”. Perché c’è tutto un calendario, per i post col tag “femminismo”. I miei colleghi sono gente seria. Quindi non taggo “femminismo”. Volevo solo dire che se voi credete che l’Odissea,… Continua a leggere

[scrive per noi] unarosaverde – 2040 – non abbiate paura

di

Ho compiuto 78 anni quasi due anni fa. Il giorno del mio compleanno ho avuto il permesso di andare in pensione. Era un proforma, ma ero agitato lo stesso. “Beato te!”, mi hanno… Continua a leggere

Maestri

di

Ai miei maestri. Di mio padre non scrivo, ne ho già scritto molto, e poi mi sento l’alito di Recalcati sul collo, e puzza di discorsi già sentiti. Scrivo prima di tutto di… Continua a leggere

PULP! – Mododidire – Damnatio Memoriae

di

Non ci crede nessuno che io qui ci sia venuta volontariamente, tutti pensano che fosse per la proverbiale povertà della mia gente. Che mi sia chiusa su queste finte alpi deserte e maligne… Continua a leggere

Dei delitti e delle piene (carceri) – Monsieur Verdoux: Cesare deve morire

di

Da quando ho scoperto l’arte, questa cella è diventata una prigione. E’ questa la battuta con cui si conclude Cesare deve morire, il film dei fratelli Taviani trionfatore al Festival di Berlino del… Continua a leggere

Lui

di

(Esercizio di straniamento: post omoerotico) Lui ha mani lunghe, lunghe come un ponte che arriva dappertutto, unico sentiero che incrocia e attraversa tutti i fiumi che mi circondano. Lui ha una lingua di… Continua a leggere

Reception

di

Reception. Un B&B schifoso vicino alla stazione. Sei di mattina. Mal di stomaco, non ho dormito. Fumo la prima sigaretta a un orario in cui, in una vita migliore, dovrebbe essere l’ultima. Bevo… Continua a leggere

Elenchi #1 – Non assomiglio

di

Non assomiglio alla porta di casa, all’ombra del pianerottolo dove dorme il giornale. Non assomiglio al prato dove il solco della ruota chiama la prima intenzione di un sentiero. Non assomiglio alla finestra… Continua a leggere

Fine vita – Intesomale

di

Cara Milena, Mia Milena, Milena di altri, Milena, Vi scrivo da un luogo e da un’ora di cuore pesante, il battito accelerato nel tempo in cui il cibo strappa lo stomaco ai pensieri.… Continua a leggere

Il comunismo è morto e Berlusconi non sta mica tanto bene…

di

L’estate, e agosto in particolare, oltre a un caldo torrido insopportabile, mi portano ogni volta a ricordare il perché ho smesso di votare da più di vent’anni. So che per molti questo atteggiamento… Continua a leggere

Pornografia, riflessioni (mie)

di

Da quello che ho letto nelle parole dei miei colleghi sul tema pornografia, dai commenti dei lettori e dalla suggestione delle parole dell’Allende riportate dall’articolo di di Paolo citato qui, mi rendo conto… Continua a leggere