Archivio tag: Giornalismo

PPP, forever

di

Quando ero piccolo, ricordo che nelle sere d’estate nel giardino di casa vedevo volare delle lucciole. Non ero neppure troppo piccolo, in realtà. Probabilmente avevo già 12-13 anni. Le lucciole erano animali che… Continua a leggere

Slogan

di

Un paio di giorni fa, la sera della notizia dell’aggressione ad un capotreno milanese da parte di un paio di membri di una gang latinoamericana a Milano,una giornalista del Sole 24 Ore commentava… Continua a leggere

Definizioni, primo episodio per “i discutibili”

di

Celebrazione

Prendersela con le vittime

di

Diceva uno dei professori che mi hanno insegnato psichiatria:

Cari, fottutissimi amici

di

Ieri sera, improvvidamente, sono stato felice, quando ho visto che ammenicolidipensiero mi aveva scritto una mail. Mi ero immaginato che chissà quali buone notizie volesse darmi: che si sposava, che stava per diventare… Continua a leggere

Sempre la stessa storia

di

Ai due articoli, belli e dolorosi, di ammennicolidipensiero (qui) e redpoz (qui) sulle quotidiane umiliazioni e svalutazioni cui devono sottostare coloro che, pervicacemente, ancora sognano di intraprendere una carriera, rispettivamente, di ricercatore o… Continua a leggere

Il gelato (lezioni di non-giornalismo, parte seconda)

di

Parte di me vorrebbe evitare del tutto l’argomento, perché la sola idea che il “signor” Signorini e il suo “giornale” possano trarre pubblicità dall’evento mi disgusta. Esattamente per questa stessa ragione, non condirò… Continua a leggere

I giovani vincenti e i loro padri

di

I giovani vincenti in questo paese sono il perpetuarsi di un malcostume che non hanno prodotto, ma che hanno di certo ereditato. Lo vedo in accademia, lo vedo in editoria, lo vedo nei… Continua a leggere

La maestra e i liceali (lezioni di non-giornalismo)

di

Detta così, dal titolo, sembra la riedizione di quei vecchi filmini soft-porno che circolavano in Italia qualche decennio fa. E un pò è così…. Solo che è così nella realtà, con tutte le… Continua a leggere

Beppe Viola (Contursi Terme 26.10.1939 – Milano 17.10.1982)

di

    Cosa dire ancora di Beppe che non sia già stato detto? Sembra ieri che noi ragazzotti scanzonati di provincia pendevamo dalle sue labbra, per la sua arguzia e la sua fine… Continua a leggere