Terrorismo, aggiornamento: economia di guerra

(approfittando della pausa riflessione, prosegue qualche piccolo spunto dai blog degli autori)

redpoz

Una cosa vorrei chiedere a tutti coloro che blaterano di “guerra” contro il terrorismo e di “scontro di civiltà”. Una sola. Almeno per ora mi accontenterei di una.

Perché non parlano mai di “economia di guerra” quando predicano le loro violenze?
Perché non dicono mai che -visto che tutti sappiamo che si dovrebbero tagliare i finanziamenti ai terroristi (ovvero agli Stati che finanziano il DAESH)- che dovremmo cominciare a consumare meno petrolio?

Perché nessuno dice che prima di tutto dovremmo cominciare ad usare meno l’auto? A spegnere molte luci?

Vogliamo la guerra, ma nessuno vuole doverne sopportare i costi.
Siamo proprio la “società dei consumi”.

Eppure, settantanni fa durante la Seconda Guerra Mondiale, anche negli stessi Stati Uniti non era affatto così….

403px-INF3-192_Fuel_Economy_The_man_who_wasted_precious_oil..._(factory_interior_cartoon)_Artist_H_M_Batemansave_gas_photo_picture_1Ride_with_Hitler_photo_picture

View original post