Archivio Mensile: luglio, 2015

Babadook e l’elaborazione del lutto

di

Una casa infestata, una famiglia che prova a difendersi da un nemico invisbile, un trauma del passato che fa da sfondo alle azioni dei protagonisti: ad una prima occhiata, Babadook non sembra introdurre… Continua a leggere

Basta sciacquarsi la bocca con l’art. 29 della Costituzione

di

Apprendo dal TG de La7 che Avvenire ha dedicato un articolo all’interessante presa di posizione di Nunzio Galantino, segretario generale della CEI, noto per aver diffuso il pensiero del beato Antonio Rosmini, che… Continua a leggere

La pulce non c’è

di

cartaresistente è in versione estiva, tra libri pendolari e oggetti ricordo!

All in

di

Giorni fa, prima del referendum in Grecia, stavo lavorando a questo post che non poi fatto in tempo a pubblicare.Alla luce dei recenti dati sul negoziato, mi pare ancora attuale e ve lo… Continua a leggere

Oxi, oxi oxi (no, oggi no, ovvero: alcune considerazioni sull’accordo di Bruxelles)

di

Dicevo qualche tempo fa, in un mini post che parlava di tutt’altro, che ritenevo fosse saggio attendere qualche giorno, prima di scrivere qualcosa a proposito del più che positivo risultato del referendum greco… Continua a leggere

I sei sensi e gli strani scherzi della cultura

di

Alcuni mesi fa, all’interno dei nostri “temi non-settimanali”, lanciammo come discutibili la discussione su “i sei sensi” e in quell’occasone scrissi un post nel quale lamentavo l’impossibilità di descrivere, se non in maniera… Continua a leggere