Leggo e suono Bleachedgirl

locusta

Il blog A più mani invita a caricare un audio in cui si legge un testo di un altro blogger. Allora ho pescato un post di Bleachedgirl, un post che mi piace molto e che si intitola e si conclude con una frase che le avevo detto una volta, parlando di vita e di altre sciocchezze. Lo ho letto, e ci ho messo sotto un po’ della mia chitarra.

(Poi ho provato a caricare l’mp3, ma sembra che il blog in questione non sia abilitato a caricare file audio, e siccome sono impaziente ho deciso di metterlo qui. Poi, nel caso, lo metto anche di là.)

A noi è toccato un canone inverso. Prima discesa e poi risalita.
Ricordo il filo intrecciato dei pensieri, sotto le le lenzuola, farsi carro d’apollo nelle mattine sospese e grigie. E il getto di parole che le allagava di una paradossale nostalgia del futuro.
Canone inverso. Perché è stato scontrarsi nudi e poi ripresentarsi a cena da amici il giorno successivo. E stentare a riconoscersi con addosso questi stupidi costumi da umani.
Ci sono sguardi che pretendono tutto, senza chiedere niente. Ma non bastano più.
“Infesta e divora, sii la locusta.”  [© @bleachedgirl]