Tostapane – Francesco Vitellini – Scar

Quella sera avevo mangiato un insalata.
Nulla di elaborato, solo una lattuga cresciuta nell’orto idroponico di una delle navi civili della Flotta Coloniale.
Chiaramente solo un’imitazione scadente di quella che riuscivo a mangiare a volte su Picon, un’imitazione con un retrogusto persistente di gasolio e ferro. Quando Picon era un mondo ancora vivo, intendo.
Credo che ormai l’unica cosa verde che cresca sul pianeta sia il muschio, e quello, ho scoperto, non ha un buon sapore.
Stavo cercando di finire di ammazzare la noia con un boccale di qualcosa di simile all’alcol etilico puro (credo che il Capo Tyrol lo usi per pulire i Viper) quando all’improvviso l’allarme sbraita: “Contatto Dredis multiplo, caccia Cyloni in avvicinamento!”.
Nella fretta di alzarmi rovescio il boccale sulle carte di Scorpion… che si fotta il suo sigaro se le dà fastidio.
La sento alle mie spalle mentre mi segue imprecando, ma non ce l’ha con me.
Un contatto Dredis multiplo significa che tutti i piloti di caccia sono attesi al ponte di lancio nel più breve tempo possibile.
Ho preso da tempo l’abitudine di indossare la tuta di volo in qualsiasi momento di veglia, quindi infilo il casco e prendo posto nel mio Viper.
L’ingresso del tubo di lancio sembra la bocca oscena di un verme pronto ad ingoiarmi e sputarmi nello spazio esterno.
Oppure il culo dello stesso verme… dipende da come si vede il classico bicchiere.
Cento Viper che lasciano il Galactica uno dietro l’altro devono essere uno spettacolo impressionante, anche se dubito che ai caccia Cyloni importi molto.
Scar… Solo a ripensarci mi vengono i brividi. Un caccia che impara e si adatta.
Avremmo dovuto capirlo subito: i Cyloni ritornano in nuovi corpi fintanto che una nave Resurrection sia operativa nelle vicinanze.
Per distruggere un solo caccia abbiamo dovuto scatenare un mare di fuoco sulla nave che raccoglie i dati da Cyloni morenti per reindirizzarli in nuovi corpi.
La sua distruzione è uno dei più grandi successi di Scorpion.

Quando appena la metà di noi è nello spazio cerco l’annunciata formazione di caccia nemici, ma vedo che ad avvicinarsi frontalmente al Galactica è un caccia Cylone soltanto… Scar.
Impossibile! Scorpion lo aveva distrutto!!! Cancellato definitivamente.

Ho appena il tempo di imprecare prima di vedere un Viper sfrecciarmi accanto e accelerare alla velocità di attacco: Scorpion ha riconosciuto il suo nemico.
Tutti noi acceleriamo a nostra volta, non so se per seguire la nostra compagna o per fare spazio a chi ancora trasformava il tubo di lancio in un gigantesco sfintere vomita-Viper.
Quando Scorpion è a metà della distanza Scar si volta e comincia una lenta fuga.
“Attenta, Scorpion. Ricordi come si faceva seguire per attirare i Viper in un’imboscata?”, sento la mia voce urlare al nulla. Nello sgomento non ho acceso la trasmittente.

“Contatto Dredis multiplo, caccia Cyloni in avvicinamento!”
Una miriade di punti rossi sullo schermo.
Non c’erano un attimo prima!
Devono disporre di sistemi di occultamento! Quei bastardi si sono fatti vedere e poi si sono occultati, sapendo bene che saremmo usciti in forze.
Un’imboscata, una stramaledetta imboscata!!!

“Attenzione, arrivano” urla qualcuno.

Nello spazio non esiste un sopra o un sotto, ma da sotto il piano del volo dei Viper si sta avvicinando una formazione di caccia Cyloni enorme. Inutile cercare di contarli, sono tanti.
E le manovre evasive richiedono tutta la concentrazione possibile.

Viro stretto per evitare un caccia e, contemporaneamente faccio fuoco.
Intorno esplosioni, ma non so se sono i nostri o i loro, e, in tutta onestà, non me ne frega niente al momento.

Un urto contro il mio Viper mi fa perdere il controllo del caccia che comincia a ruotare su se stesso.
Le esplosioni diventano spirali di luce indistinguibili dalle stelle, anch’esse vorticosamente in moto.

“Rapporto danni! Rapporto danni, Hot Dog”

Lotto con tutte le mie forze per riprendere il controllo del mio caccia, e dopo un eternità ci riesco.
“Hot Dog, rapporto danni!” La voce di Gaeta mi ha sempre irritato.

“Felix, sto cercando di salvarmi il culo qua fuori. Se riesco a rientrare i danni te li faccio vedere io di persona, prima di prenderti a calci! Smettila di urlare”

Nubi di plasma incandescente ovunque annebbiano la vista.
Passo ai sensori del Viper.

L’allarme di collisione mi spacca i timpani.
Due puntini si avvicinano alla mia posizione molto rapidamente, uno solo è rosso.
Scorpion all’inseguimento di Scar, e io sono direttamente sulla linea di tiro.

Mi sfiorano soltanto quanto basta per farmi sussultare, poi, come a rallentatore, una scena atroce.

Scar continua la sua folle corsa dritto verso due macchie di luce. Due resti di caccia ancora incandescenti.
Scorpion deve essere accecata almeno quanto il suo nemico, ma lei deve vedere il suo bersaglio, al contrario del caccia Cylone.
Le macchie di luce si oscurano per un attimo.
Altri quattro caccia Cyloni si lanciano verso Scorpion e fanno fuoco.

“Scorpioooon!”
Un urlo collettivo rimbalza dall’altoparlante. Non ero l’unico ad assistere, a rimanere raggelato.

Il Viper di Scorpion si trasforma in una silenziosa palla di fuoco.

“Maledetti tostapane”

Scar - Cylon raider