Archivio Mensile: ottobre, 2013

Pillole di giustizia: Stay with the ICC

di

Attorno alla Corte Penale Internazionale (International Criminal Court– ICC in inglese) accadono sempre cose strane. Immagino sia una sorta di “destino” per istituzioni così innovative e rivoluzionarie. Certo, quello che potrebbe accadere questo… Continua a leggere

aboliamo il Nobel per la pace!

di

E già che ci siamo, aboliamo pure la pace. Se c’è un premio che ormai da svariati anni ho rinunciato di cercare di capire è il Nobel per la Pace. Non nego che,… Continua a leggere

lontani dal paradiso

di

Le ragazze dal sedile opposto, un pò più avanti, lo guardano. O forse guardano me, di fronte a loro, mentre gli presto attenzione e frugo nel portamonete per tirar fuori una somma almeno… Continua a leggere

(s)marketing

di

Ai geniali strateghi del marketing che hanno pensato bene di usare, per la pubblicità sui sacchetti di una famosa marca di maglieria, la nota fotografia di un’infelice carica della polizia canadese in tenuta… Continua a leggere

Salute

di

Mi ricredo. La psicanalisi serve. Servirebbe a tutti. Andiamoci tutti quanti e finiamola di far finta di essere sani. Perché davvero di questa mascherata dopo un po’ ci si rompe il cazzo. Uomini… Continua a leggere

Sul treno

di

Originally posted on Serbatoio di pensieri occasionali:
Un post su un blog è come un messaggio in una bottiglia. Si scrivono emozioni e le si affidano all’oceano. Talvolta sembra quasi di dialogare con…

mettete i pedali nei vostri cannoni

di

Ovvero: “Pepe”, parte seconda. La parte prima è qui. La parte seconda è da brividi di bellezza, è da spenderci una lacrima di commozione. Ho appena scoperto (ahimè, notizia dispersa nel nugolo di quelle… Continua a leggere

Ottobrata di rose di maggio

di

– Ora può anche, egoisticamente, piovere – dice la vicina mentre entriamo insieme nel condominio. – E lo farà, dico io, a giudicare dal cielo. Ha iniziato anche a far freddo. – Dalle mie parti,… Continua a leggere

Pillole di giustizia: lezioni di nuoto in burkini

di

“Cose che accadono… in Germania!” Strano, a leggerlo si penserebbe piuttosto alla Francia “Patrie de la laicité“. Invece no: proprio di Germania si tratta. Ad inizio settembre il Bundesverwaltugsgericht (Tribunale Amministrativo Federale, una… Continua a leggere

Micropost

di

E alla fine passò un tale che diede a mangiare alle volpi, ed era anche ora, pensai io, così la finiamo di raccontare favole del cazzo. Ma avevo parlato troppo presto, perché a… Continua a leggere

Secolarizzazioni

di

Oggi ho visto due vecchietti che camminavano tenendosi per mano. Capite? Come se lo stessero facendo da una vita intera, come se le rughe sui palmi se le fossero procurate così. Io camminavo… Continua a leggere

blame it on the language

di

Secondo questo video, esisterebbe una correlazione fra il nostro linguaggio ed il nostro approccio al futuro, alla programmazione del futuro. In particolare, esisterebbe una correlazione fra la predispozione al risparmio ed il modo… Continua a leggere

Umano, troppo umano, disumano

di

Non posso (kann) non pensare ancora alla tragedia di Lampedusa. Non posso (darf) smettere di pensarvi. Così, il parallelo assurdo che nella mia mente si viene a creare con la morte del generale… Continua a leggere

Post di scuse

di

In una risposta scritta troppo frettolosamente a un commento ho definito “passabile” la traduzione online di una bella poesia di Mark Strand che si chiama The Untelling, fatta da Alessandro Pancirolli. Non so… Continua a leggere

Tradizioni cristiane

di

Quanti sostengono che l’albero di Natale sia tradizione pagana non conoscono il martirio di Sant’Abete, unico martire impalato dal cranio, qui rappresentato su un rilievo della Basilica del Corpus Domini di Milano.

2013 in Tre Atti – Atto Terzo

di

(la trilogia è iniziata qui, proseguita qui e si sta ora per chiudere) 2013 e tre terzi A settembre ed ottobre si preme l’acceleratore, e dopo lo stallo estivo quelli sgamati si preparano… Continua a leggere

lampedusa, una storia qualunque

di

Qualche anno fa, insieme al mio gruppo teatrale, mettemmo in scena uno spettacolo che aveva come temi gli allora CPT e la legge Bossi-Fini, ovvero l’ultima variazione sul tema di quell’entità assurda che… Continua a leggere

Quiz Musicale #3

di

Qui non solo suono male, ma lo faccio col mio vecchio flauto traverso… in realtà, almeno un paio sono riff di flauto in originale, le altre le ho fatte col flauto per pigrizia,… Continua a leggere

Stefano pedala

di

Se vuoi passare dall’Università al Policlinico la via più breve è tagliare per il piccolo parco della Camera Mortuaria. La statua scurita di una Madonna, il cui volto è reso disperato dalle lacrime… Continua a leggere

e lo chiamano lutto nazionale

di

Non sapevo, non avevo capito. Non so, non ho capito. Cosa c’è da capire? Cosa? Quanti? 155 tratti in salvo, 111 corpi. Il resto? Non si sa. Ecco la contabilità. Di che? Del… Continua a leggere

Lettera aperta, lettera morta

di

(Ovvero una storia in libera citazione) Quando penso che morire lentamente è un modo di vivere, un modo di scegliere, di rinunciare, ma non di certo di dare il cuore, allora – caro… Continua a leggere