Piccola Profezia Politica

Io credo che la nostra generazione stia per venire assorbita dalla storia come capita a tutte le generazioni. E che i nostri mezzi, che credevamo ci avrebbero liberato, siano già diventati Il Sistema: i social, la rete, come a ogni giro di anni che trasforma il futuro in presente, diventano strumenti di industria e mercato. È successo al rock. Ora succede a Twitter.

E credo anche che da qui a qualche anno la scelta di vivere fuori dai sogni di modernità del cazzo con cui nutriamo la nostra ansia di esserci, o il fatto di lavorare con le mani, o di suonare uno strumento di legno o di disegnare con le dita, saranno molto più che gesti di nostalgia estetica.

Saranno atti politici.

Forse persino brandelli di rivoluzione.